• lucreziacapocciapsicologa

Gli effetti della quarantena forzata e come poter occupare il proprio tempo in modo produttivo.

Si tratta di un momento molto difficile per tutti purtroppo e restare a casa non è mai stato così complicato. Mantenere la calma e la serenità non potendo uscire e svolgere le nostre usuali attività quotidiane può mettere a dura prova il nostro corpo e il nostro cervello. Tendiamo a diventare pigri, svogliati, a mangiare di più e ad avere un calo generale dell'interesse. Perchè, ora che ne abbiamo l'opportunità, non riusciamo a restare vigili e attivi, ma ci facciamo sovrastare dal senso di impotenza e dal panico?


Tante sono le sfide che siamo costretti ad affrontare durante questa emergenza sanitaria causata dal Coronavirus o più precisamente Covid-19. Oltre all’isolamento forzato e al rispetto delle regole per evitare la diffusione del contagio, dobbiamo anche fare i conti con le nostre emozioni e i nostri stati mentali. I nostri peggiori nemici in questo momento sono diversi e dobbiamo imparare a riconoscerli e gestirli per poter essere in grado un domani di affrontare queste difficoltà nel miglior modo possibile.

Uno dei maggiori ostacoli è l’apatia, che ci rende svogliati, incapaci di mostrare coinvolgimento anche in attività che normalmente avremmo svolto. È proprio la rottura della normale routine quotidiana che compromette il nostro equilibrio e modifica i nostri interessi, cosicché, quello che prima risultava interessante ora invece non suscita in noi alcuna reazione. Compagna dell’apatia è la sedentarietà che ci spinge a essere ancora più pigri rispetto al solito e a mantenere il nostro corpo in standby, ma ricordiamoci, una mente sana risiede in un corpo sano, attivo. Altro ostacolo è la ruminazione, il continuo pensare e ripensare a una situazione che non possiamo controllare, che ci è stata imposta e questo può portare al panico così come alla rabbia. Queste sensazioni di disagio e stress ci portano ad essere sempre più impazienti e talvolta a commettere degli errori per la troppa fretta e smania di agire. Il non poter effettivamente fare nulla se non rispettare le regole necessarie per poter affrontare questa emergenza, può essere frustrante e la frustrazione porta a un abbassamento del tono dell’umore e ad una generale insoddisfazione. Questi atteggiamenti mettono a dura prova la nostra salute mentale e vanno gestiti con attenzione e tenendo occupato il nostro cervello nel miglior modo possibile.


E dunque, cosa possiamo fare in questo momento di quarantena forzata cha siamo costretti a vivere? Molti di noi pensano che non ci sia nulla di interessante da fare a casa, che l’unico modo per permettersi dello svago sia all’aria aperta, all’esterno delle mura domestiche. Questo non è del tutto vero. Certo, il sole e la primavera appena giunta ci invogliano ad uscire e a fare una passeggiata, ma è possibile anche trovare delle attività interessanti e stimolanti da fare a casa sia in compagnia dei nostri affetti che da soli. Vediamone assieme alcune:

1) Mantieni i contatti sociali. Stare a casa non deve equivalere necessariamente alla solitudine. Anche se spesso i social vengono demonizzati, in questo momento possono essere un ottimo mezzo di comunicazione per restare in contatto con amici e conoscenti, organizzare simpatici eventi via Skype o videochiamate, condividere informazioni e opinioni con gli altri. Se condividiamo il nostro tempo con i nostri familiari o il nostro partner durante la nostra quarantena è importante passare del tempo con loro ora che ne abbiamo la possibilità, ma senza dimenticarci che anche in questo momento di condivisione, resta il bisogno di avere dei momenti per sé, persino in casa. Ora come non mai, iniziative di aggregazioni virtuali risultano essere molto utili per non sentirsi soli, per sapere che fuori dalle nostre mura domestiche, ci sono altri che stanno affrontano questa difficile situazione facendosi forza e coraggio, nonostante la paura e la tristezza;


2) Fai attività fisica e mantieni attivo il tuo corpo. In questo momento di quarantena forzata, siamo molto apatici, sedentari e questo non può far altro che avere degli effetti negativi sulla nostra salute, sul nostro benessere sia mentale che fisico. Certo, le palestre sono chiuse, però un buon allenamento può essere fatto anche comodamente a casa. Non dobbiamo per forza dedicarci ad attività complicate o estreme, basta un po' di attività fisica, magari seguendo qualche piccolo allenamento online su YouTube, oppure dedicandosi a tecniche di rilassamento come la meditazione e lo yoga che possono essere strumenti preziosi per regalarci benessere sia fisico che psichico in un momento di così forte stress e paura. L'importante è riuscire a mantenere il proprio corpo attivo, anche dando libero sfogo alla fantasia ballando sulle note delle nostre canzoni preferite;


3) Mantieni occupata la mente: segui un corso online. Perché non imparare qualcosa di nuovo ora che ne hai l’occasione per tornare domani con più conoscenze e competenze? Questo è il momento buono per arricchire il tuo curriculum con corsi di formazione e di approfondimento. Sono diversi i portali che mettono a disposizione lezioni online, seminari e dirette sugli argomenti più svariati, da YouTube a Instagram, Google Academy ecc, basta solo saper cercare. Non è detto però, che si debba dedicarsi esclusivamente al lavoro! Esistono moltissimi corsi online per imparare nuovi hobby e passatempi, come un fantastico corso di cucito, scrittura creativa, ballo, faidate e molto altro ancora;


4) Guarda una serie tv, un film, un documentario o se preferisci, dedicati alla lettura! Questo è il momento buono per recuperare le nuove uscite sulle maggiori piattaforme di distribuzione cinematografica, come Netflix, Amazon prime, Sky e la nuovissima Disney+! Prendi una ciotola di pop-corn e mettiti comodo sul divano, ora hai il tempo per dedicarti un po’ a te stesso e a quello che non hai potuto vedere prima. Oppure potresti organizzare una fantastica maratona dei tuoi film o della tua serie tv preferita! Se sei più un tipo da lettura, questo è il momento per leggere un buon libro. In questo periodo sono moltissime le iniziative per promuovere la lettura e rendere i libri fruibili per tutti, soprattutto quelli in formato digitale. Oppure scegli un libro da quella pila di romanzi che non hai ancora cominciato, rilassati, immergiti nella lettura e lasciati trasportare dalla fantasia per qualche ora, dimenticando tutto il resto;


5) Sperimenta nuove ricette in cucina. Cucinare è un'attività molto rilassante, creativa ed appagante, anche se non si è molto bravi. Questo è il momento di mettersi alla prova e dedicarsi alla conoscenza delle proprie abilità! Prova a guardare una nuova ricetta online o su un vecchio libro di cucina, scegline una, che sia un dolce o una ricetta salata, quello che preferisci, l'importante è che alla fine esca qualcosa di buono, ma soprattutto qualcosa di nuovo che ti abbia permesso di metterti in gioco e utilizzare la tua creatività al meglio;


6) Tieniti aggiornato, ma verifica sempre le informazioni che raccogli. Questo atteggiamento andrebbe mantenuto sempre durante il corso della nostra vita, ma in questo particolare momento storico, risulta essere ancora più importante. Quando leggi una notizia chiediti sempre prima chi è l'autore dell'articolo che hai letto, verifica la sua fondatezza e una volta che hai appurato che si tratta di autori e portali autorevoli puoi assumere quell’informazione per vera. Siamo bombardati da informazioni da ogni parte, sui social, nel telegiornale non si fa altro che parlare di questa emergenza sanitaria causata dal Covid-19. È fondamentale restare al passo con le varie comunicazioni ufficiali, ma è altrettanto importante non condividere notizie di dubbia provenienza per non generare ulteriore panico e paura in noi stessi e negli altri. Perciò, raccogli sempre le informazioni sull’argomento direttamente dalle fonti istituzionali come l’Istituto Superiore di Sanità (ISS), l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e il sito della Regione in cui vivi.


Queste sono solo alcune delle attività che si possono svolgere durante questo periodo di isolamento forzato, ce ne sono indubbiamente molte altre, ma la cosa fondamentale è il restare vigili e attivi, qualsiasi cosa si faccia. Non si deve cedere alla preoccupazione e alla paura, ma restare forti oggi per tornare pià carichi che mai domani!



Dott.ssa Lucrezia Beatrice Capoccia

33 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti